FORGOT YOUR DETAILS?

Noci di Sorrento: da mangiare e da spalmare!

/ / news
noci di sorrento

La varietà di noce più coltivata e pregiata in assoluto è nata in Campania: si tratta della Noce di Sorrento, che nasce dai noci cresciuti robusti nel clima favorevole e mite di questa terra. La diffusione nelle aree coltivate delle altre province campane ha dato vita a diversi ecotipi, tutti noti come Noce di Sorrento.

Le Noci di Sorrento attraverso la storia

La sua presenza in Campania vanta una storia millenaria, almeno dal I secolo d.C., fatto testimoniato dal ritrovamento negli scavi di Ercolano di resti carbonizzati di alcuni frutti molto simili all’attuale forma della noce, mentre a Pompei si sarebbero individuati, in alcuni affreschi nella Villa dei Misteri, dipinti che riproducono noci.

Le primissime noci, raccolte tra fine agosto e inizio settembre ancora acerbe, sono una specialità gustata solo in Campania. Poi la raccolta manuale si concentra fra settembre e ottobre, le noci vengono fatte essiccare all’aperto in zone ventilate e dopo vendute e apprezzate dovunque.

L’utilizzo dell’olio nella cosmesi: un massaggio che diventa un viaggio di piacere

La sua composizione oleosa ne fa un ottimo ingrediente per la cosmesi: l’Olio da massaggio alla noce di Sorrento è ricco di acido linoleico, molto indicato per la pelle secca o matura.
Adatto a un massaggio professionale prolungato e, al contempo, estremamente delicato.
Nutre la pelle e la rigenera.

Torna
su